Riccardo Avetta prosegue l’attività iniziata dal nonno mantenendo inalterati i vecchi sistemi di panificazione e utilizzando esclusivamente prodotti naturali di alta qualità.

Nella sua produzione spicca la grissia, ossia un filoncino di pane prodotto con una delle tecniche di lavorazione più antiche, che non prevede l’ impiego di lievito di birra, ma di sola pasta acida.

Tra le altre proposte vanno ad arricchire gli scaffali il pane di campagna agli otto cereali, le ciabatte a lievitazione naturale, il pane di segale, le schiacciate al rosmarino, i grissini al sesamo o al mais, i classici torinesi all’ acqua stirati a mano.

Il vasto assortimento di pasticceria comprende torte alle mele, al cioccolato, con panna e crema, crostate, panettoni e colombe a lievitazione naturale.

Riccardo insegna e trasmette la sua conoscenza dei metodi di panificazione agli studenti dell’Istituto Statale di Arte Bianca di Torino.